Mosaicoon è una nuova piattaforma di video marketing “self-service”. L’ho analizzata per capire come funziona e quali sono i vantaggi  e gli svantaggi per chi voglia utilizzarla per la propria comunicazione online.

Mosaicoon come funziona vantaggi e svantaggi per video marketing

Cos’è Mosaicoon?

L’idea alla base di Mosaicoon non è male, sulla carta. I videomaker possono sul sito creare la propria vetrina in cui pubblicare e vendere i loro video, a un prezzo stabilito da loro stessi, a utenti che vogliono usarli per la propria comunicazione. Si tratta di video già pensati per il web, con possibilità di filtri e titoli a parte.

Sicuramente i vantaggi sono numerosi, specie sul piano della pre-produzione e dell’editing (le parti più rognose nella produzione di video).

I vantaggi di Mosaicoon

Dal punto di vista della pre-produzione si evitano briefing, riunioni, ecc. L’utente sceglie da solo le soluzioni proposte sul sito, modificabili con filtri e titoli, ma sostanzialmente già pronte. E poi si evita di aspettare i tempi (ahimé inevitabili) di post produzione, dato che la prima fase di post produzione è già fatta dai videomaker.

Dal lato del videomaker, Mosaicoon permette di produrre video in maniera abbastanza libera e sperimentare, per poi venderli. Quindi, il workflow di un video per il marketing viene semplificato parecchio.

Siamo insomma di fronte a  una versione più avanzata dei siti di stock di video o foto.

Le mie perplessità

Sono contrario a qualsiasi demonizzazione. Non credo infatti che gli stock di video siano completamente negativi, se usati con cognizione di causa.
Alcune riprese richiedono molto tempo. Pensiamo a un time-lapse: per fare un passaggio di quindici secondi, magari si impiega una intera notte (pensiamo a una scena tramonto-alba…).

Tuttavia, quando ho letto la notizia, mi sono venuti in mente i telegiornali che, quando parlano di una notizia, per creare un servizio usano immagini che hanno in stock, con la sovrimpressione “immagini di repertorio”. La sensazione che ho sempre avuto è che queste immagini non rafforzassero la notizia, ma che anzi a volte la indebolissero.

Secondo me alcune cose non sono sempre acquistabili in stock.

Facciamo un esempio con un albergo…

Prendiamo il caso di un hotel. Quando lo scegliamo, spesso adottiamo un parametro quasi puramente estetico: arredamento nelle camere, vista dalle finestre, la cura nella parte di ristorazione, se presente, posizione geografica, e via dicendo.

Come si fa a promuovere un albergo comprando immagini in stock? Certo, può essere utile avere delle riprese della zona in cui la struttura si trova, delle attrazioni intorno, ma quello che è il servizio effettivo dell’hotel va mostrato. E questo è impossibile da comprare in stock. In questo caso, sarebbe impossibile comprare un video preconfezionato su Mosaicoon.

Altro esempio di (non) applicabilità

Facciamo ora finta che la marca di automobili ER decida di pubblicizzare le sue auto con una strategia di video marketing.
Molte pubblicità video di auto sono simili. Hai riprese che sottolineano caratteristiche come l’indipendenza, l’aggressività; l’attore che guida in un contesto spesso irrealistico o comunque molto “figo”. Ok, compriamo il video dell’auto guidata sulla scogliera amalf…Ah no, l’auto è nuova: il video non può esistere in stock!

Considerazioni finali su Mosaicoon

Il lavoro di un videomaker non è solo quello di girare e assemblare, ma è quello di dare una visione che sia accattivante per il cliente potenziale. Per questo motivo mi lascia perplesso l’idea di costruire un video interamente dal web per tutti i servizi che un mio cliente offre.

Non dico che sia assolutamente sbagliato e in molti casi, come ho detto, può risultare utile. Sicuramente però bisogna fare una valutazione molto attenta della costruzione del video, partendo sì dai contenuti, ma anche dagli obiettivi che ci poniamo.

E non credo che un video interamente costruito online possa dare sempre uno storytelling completo e corretto.

Hai mai comprato immagini o video in stock? Mi piacerebbe sapere come le hai utilizzate.
Scrivimelo nei commenti in fondo a questa pagina!

2 thoughts to “Mosaicoon e il video marketing self-service

  • marco

    Ciao Ermanno
    sono Marco Imperato, responsabile prodotto in Mosaicoon.  Ci tengo a ringraziarti personalmente per il post, per noi è fondamentale raccogliere il feedback dei nostri utenti.
    Vorrei chiarificare due punti riguardo l’associazione con i video di stock. Primo, I video sono completi, musica inclusa. Non c’è bisogno di acquistare diverse clip, montarle, comprare la musica, etc. Ti basta semplicemente brandizzarlo con cartello, logo, CTA, etc. Secondo, i video che acquisti sono tuoi per sempre e in esclusiva. Non possono più essere acquistati da altri.
    Riguardo le tue perplessità sono d’accordo al 100% con te. Non abbiamo la pretesa di sostituirci alla totalità dei video da produrre per un’azienda. Quello cu sui noi ci focalizziamo sono le campagne di comunicazione on-line pensate per vivere sui Social Network il cui obiettivo principale è coinvolgere l’utente ed eventualmente portarlo poi ad un’azione successiva.  Abbiamo creato Mosaicoon.com partendo dall’evidenza che i video più condivisi in rete erano quasi sempre video pensati per coinvolgere l’audience , in cui il prodotto non si vede mai o solo in un codino finale. 
    Visto che siamo all’inizio di questa nuova avventura vogliamo sempre assicurarci che il nostro prodotto sia descritto nel modo più accurato possibile ed è per questo che ho voluto cogliere questa opportunità.
    Grazie davvero per lo spazio che ci hai dedicato. Se ti va di approfondire ulteriormente, anche in privato, sono a tua disposizione.

    Un saluto
    Marco

    Rispondi
    • Ermanno Rosati

      Ciao Marco, ti ringrazio per le precisazioni.
      Preferisco chiarire un punto riguardo il discorso dei video di stock.
      Quando parlo dell’uso di video stock nell’articolo, riferito al vostro sito e non, intendo dire che ovviamente (correggimi, magari sbaglio) non siete stati a girare “a casa del cliente” (passami l’espressione gergale).
      In questo senso utilizzate “stock footage” (di cui peraltro riconosco la qualità avendone viste delle demo dal vostro sito). E non dico che questo sia il male assoluto, anzi, molto spesso benvenga!
      Onestamente non sapevo dell’esclusiva che ha il cliente sul girato, e reputo questa cosa un valore aggiunto per il vostro sito.
      Ti ringrazio per le precisazioni, sperando in futuro di poterci confrontare ancora.

      Rispondi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *